Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Parchi fluviali del Trentino

 
 
 
 
 
 
 Home  PARCHI FLUVIALI » Parco fluviale Chiese » Futuro assetto del Parco Fluviale

Il Futuro assetto del Parco Fluviale del Chiese

Passerella nella Riserva naturale provinciale "Lago d'Idro"

 

La realizzazione del Parco Fluviale del Chiese, iniziata dalla foce, è proseguita nel tratto inferiore del fiume coinvolgendo i Comuni di Bondone e Storo.

In seguito, se i risultati saranno confermati, dovrebbe essere interessata dal Parco Fluviale la parte mediana della Valle del Chiese.

L’idea è individuare lungo il reticolo idrografico del Chiese siti naturali o naturaliformi da riqualificare e mettere in rete, realizzando così una serie di aree d’interesse naturalistico fluviale collegate fra loro, visitabili grazie a parallele strutture di visita.

Il Parco Fluviale del Chiese si configurerà quindi:

  • da un punto di vista naturalistico, come una rete costituita dai nodi (aree naturali a diversa tipologia, restaurate e riequilibrate) e dalle maglie (corridoi delle vie d’acqua);
  • da un punto di vista di fruizione come un circuito che può essere iniziato da più punti (parcheggi) dotato di strutture di visita nelle aree a valenza naturalistica. Sarà quindi una rete i cui nodi sono i parcheggi, le aree di sosta, i sentieri attrezzati, le torrette di avvistamento, il tutto collegato dall’esistente pista ciclabile.
 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy