Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Parchi fluviali del Trentino

 
 
 
 
 
 
 Home  PARCHI FLUVIALI » Parco fluviale Chiese » Riferimenti storici
Riferimenti storici

á

Un tempo il fiume Chiese, specie nel tratto terminale, non era arginato e formava un mosaico di ambienti caratterizzati ora dall'acqua, ora dalle terre emerse, ora dalla loro mescolanza. Erano ecosistemi di alto valore naturalistico e di notevole biodiversitÓ, vero paradiso per tutti gli esseri viventi che legano la loro vita all'acqua, quali uccelli, anfibi, rettili, pesci e insetti.

Tali ambienti umidi sono di per sÚ malsani e non idonei alle attivitÓ umane; per insediarsi l'uomo ha dovuto ritirarsi sui fianchi asciutti della valle o tentare la bonifica del fondovalle.

Con la bonifica, tramite canali scolmatori, si Ŕ fatta defluire l'acqua in eccesso in un corso principale che si rettifica, si restringe e si argina; ove necessario le residue zone allagate sono riempite con materiale di riporto. Tali azioni si attuarono in Val del Chiese a partire dall'Ottocento fino agli anni sessanta dello scorso secolo. Ci˛ permise il recupero di molto territorio coltivabile, la realizzazione di strade ed edifici e un conseguente sviluppo economico, ma determin˛ la perdita degli habitat umidi di grande valore ecologico e l'allentamento dell'antico legame uomo-fiume.

Cosý il fiume, con le modifiche del territorio, non Ú pi¨ protagonista delle vicende della valle e ora ha importanza solo per l'utilizzazione idrica ed idroelettrica.

Area della Riserva Lago d'Idro e dell'attuale Parco Fluviale del Chiese negli anni '80 prima dell'esecuzione dei lavori di rinaturalizzazione
 
Riferimenti storici
Non ci sono risultati o contenuti
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy